Home Page
   
chi siamo
pianta della città
cenni storici
manifestazioni
numeri utili
trasporti pubblici
foto storiche
   
modulistica
regolam. comunali
   
cinema
British School
Irfo
soms. Garibaldi
univ. popolare

 


News / Iniziative / Primo Piano
  Arzano - Acquisita un'intera stanza del municipio per il deposito dei faldoni. Lavori pubblici, Urbanistica, Ambiente, Società partecipate, incarichi esterni, organismi di controllo,dagli 007 dell'Antimafia e degli uomini dell'Arma dei carabinier - 10/01/2015

Arzano - Incubo camorra, commissione d'accesso di nuovo in Comune. Centinaia, gli atti portati via dalle gazzelle dei carabinieri. Acquisita un'intera stanza del municipio per il deposito dei faldoni. Lavori pubblici, Urbanistica, Ambiente, Società partecipate, incarichi esterni, organismi di controllo, voti sporchi della criminalità organizzata, appalti in odore di camorra, imprese, decreti sindacali, politiche sociali, abusivismo e fedine non proprio immacolate. Questi alcuni punti sulla quale si starebbero focalizzando le attenzioni degli 007 dell'Antimafia e degli uomini dell'Arma dei carabinieri coordinati dal Prefetto Antonio Contarino. Nulla sembra essere lasciato al caso. Al setaccio sarebbero finiti gli atti stilati in questi quattro anni dalla politica e dai vari dirigenti, delle gare espletate dai singoli funzionari e della presenza di società già citate negli atti del precedente scioglimento nel 2008 e in alcuni casi, così come rimarcato dall'ex vice Presidente della Commissione parlamentare Antimafia Fabio Granata, ritenute vicine al clan de casalesi. Nel mirino anche condoni, licenze edilizie, piano casa, Scia e grossi appalti pubblici, tutti acquisiti dagli inquirenti. Insomma, se dalle carte dovessero emergere evidenti collegamenti, si potrebbe configurare un inquinamento finanche dell'apparato burocratico dell'Ente. Per la seconda volta in 5 anni, un’amministrazione comunale di Arzano, viene sottoposta a controlli mirati, finalizzati a svelare eventuali infiltrazioni di natura camorristica nella gestione dell’ente locale. Segno evidente che la camorra ad Arzano si trova bene in comune ed è bipartisan. Aldilà dell'esito finale, una così vasta operazione antimafia potrebbe portare all'apertura di ulteriori e nuovi scenari investigativi. L’uso distorto della cosa pubblica se concretizzato nel favorire soggetti o imprese collegati ad ambienti malavitosi, con l’eventuale esistenza di una fitta ed intricata rete di amicizie e frequentazioni di amministratori ed esponenti di clan criminali, ha già prodotto uno scioglimento che coinvolse esponenti politici locali con tanto di accuse di un collaboratore di giustizia di passare notizie sugli appalti. Clan debellato con 18 arresti ad opera dei militari della Tenenza di Arzano. L’estrema confusione che regna negli uffici si potrebbe rivelare utile per mascherare gestioni svincolate dal rispetto delle leggi. Dopo la proroga chiesta è ottenuta dalla commissione per i presunti e gravi indizi emersi, le operazioni di accertamento proseguono senza sosta. Al lavoro anche gli uomini della Guardia di Finanza e della Direzione Investigativa Antimafia per la valutazione dei singoli soggetti che si sono alternati in consiglio comunale e sul comune negli ultimi anni. Una vasta operazione a 360 gradi che sembra non voler fare sconti a nessuno. Un vero terremoto che sta letteralmente facendo saltare dalla sedia politici e professionisti locali che già scalpitavano per le prossime elezioni. Una doccia fredda per palazzinari e colletti bianchi che pensano di rimettere le “mani sulla città”. Giuseppe Bianco



Se vuoi ricevere nella tua casella di posta le novità pubblicate da Arzano.org iscriviti:

La Tua email:
La tua email sarà utilizzata ESCLUSIVAMENTE per inviarti NEWS




Garibaldi Notiziario della SOMS "G. Garibaldi"



 

 

Corsi di Lingua Inglese

dai 4

ai 90 anni

ARZANO

Via Pecchia, 081.7312678
Parco Elena

Corsi Microsoft MOS


La Graticola - Reg. Tribunale di Napoli n. 2317 - 15/04/1972 - Tutti i diritti riservati 2005/2006 - Powered by Netminds.it